PMI: COME COSTRUIRE UN PIANO DI MARKETING

Come è strutturato un piano di marketing ? Il piano di marketing è il risultato di una pianificazione strategica e operativa commerciale, ed è articolato nelle seguenti fasi :

  • definizione della mission aziendale , ovvero:
    • quali sono i bisogni di mercato che devono essere serviti;
    • quali sono gli elementi di distintività della Vs. impresa;
  • identificazione della o delle Aree Strategiche di Affari (ASA) nella quale operate o andrete a operare e loro analisi:
  • identificazione delle strategie di sviluppo per ciascuna attività.

Il Piano di MARKETING si compone generalmente di:

  • Sommario : è il sommario dell'intero piano di marketing;
  • Obiettivi : sono i risultati desiderati che portano alle vendite e ai profitti. Devono essere dettagliati, realistici, quantificabili (definiti in termini economici di utile netto o fatturato) e posti in ordine gerarchico;
  • Analisi dello scenario competitivo : analisi del mercato, della concorrenza, dei consumatori; Analisi SWOT: identificazione dei punti di forza e di debolezza dell'azienda (Strenghts and Weaknesses), valutazione delle opportunità e dei rischi del mercato (Opportunities and Threats);
  • Strategie : complesso di azioni per raggiungere gli obiettivi;
  • Piano di azione(dettaglio) :specifica cosa sarà fatto, chi lo farà, quando sarà fatto, e quanto costerà. È la traduzione in termini operativi di breve periodo delle strategie;
  • Budget : documenti finanziari preventivi, tra cui le proiezioni dei costi/ricavi previsti;
  • Controllo : indica le modalità di monitoraggio dell'attività;
  • Piani di emergenza (contingency plans): alternative da attuare in caso di problemi.

Da questa breve descrizione sembrerebbe di poter pensare che nelle PMI non possa procedersi alla redazione di piani di marketing perché si tratta di un’attività troppo complessa, costosa e inutile. Niente di più sbagliato .

La verità è che, anche la più piccola delle imprese deve poter avere un proprio PIANO DI MARKETING . Questo sarà sicuramente meno formalizzato, meno strutturato, molto più flessibile , ma deve esistere per forza. Se non esiste, significa che la Vs. azienda vende in qualche modo, senza una strategia, a caso e quindi, è in balia del mercato .

Oggi, vendere senza una strategia non è più possibile per mille motivi: concorrenza, margini ridotti, evoluzione rapida delle condizioni esterne, ecc. Quindi, che fare?? La soluzione è cominciare seriamente a pensare come ci si può organizzare per vendere meglio, di più (o di meno anche, ma più profittevolmente), o in maniera diversa, secondo un processo di pianificazione che potrebbe essere strutturato così:

 

Analisi ambiente esterno - Analisi della concorrenza – Analisi interna aziendale(percezione dei vincoli, minacce e opportunità)
Definizione della strategia
Costruzione dell’offerta
Pianificazione delle attività operative
Sviluppo della relazione con i clienti
Controllo dei risultati
Azioni correttive

 

Se non avete sino ad ora fatto nulla di tutto ciò fermatevi per un momento a pensare a cosa sia veramente più importante per la vs. azienda .

 

IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE P.M.I. - UNO STRUMENTO FONDAMENTALE PER PRENDERE DECISIONI

Il controllo di gestione (SCG) può essere definito come un sottosistema aziendale organizzato (risorse umane – procedure – strumenti) che ha come scopo principale quello di raccogliere, elaborare e formalizzare una serie di dati ed informazioni chiave utili all’imprenditore o ai manager per consentire di fare scelte di tipo gestionale .

LA STRUTTURA FINANZIARIA DELLA VS. AZIENDA E' EQUILIBRATA? 

 In molte aziende non si presta sufficiente attenzione all’entità e alla tipologia di finanziamenti utilizzati. Accade spesso di constatare la presenza di squilibri fra la struttura degli investimenti in atto (correnti  e fissi), e la composizione dei finanziamenti in corso (a breve e a medio-lungo termine).

Contabilità ordinaria per professionisti e piccole imprese.

Approfittate dei ns. servizi contabili per i professionisti ed i piccoli imprenditori !! Ecco come sono organizzati...

 

  • inserimento dei documenti contabili ed elaborazioni periodiche;
  • controlli di quadratura e rettifiche;
  • scritture di rettifica, bilanci e rendiconti finali;
  • dichiarazioni fiscali obbligatorie (Iva, Irap, Unico, Ici, mod. 770);
  • invii telematici;
  • assistenza telefonica o via mail per problematiche contabili fiscali di routine.

 

I ns. servizi possono essere resi attraverso modalità diverse.

 

 

 

Modalità "classica".

 

La modalità classica consiste nella consegna da parte vostra dei documenti contabili via posta, via fax, via mail, per corriere o brevi manu e nella successiva esecuzione da parte nostra di tutte le incombenze relative all’inserimento, all’elaborazione, alle stampe, all’archiviazione dei documenti alla preparazione delle situazioni contabili e alla redazione delle dichiarazioni fiscali .

 

 

 

Modalità "avanzata".

 

La modalità avanzata prevede che, per gli utenti che abbiano un minimo di dimestichezza con contabilità ed informatica e abbiano del tempo da dedicare a queste attività, l’inserimento dei movimenti contabili (tutti o anche solo alcune tipologie di essi: es. fatture emesse) venga eseguito direttamente dal cliente sul nostro server utilizzando un collegamento internet.

 

La successive fasi di integrazione, controllo di quadratura, elaborazione e stampa, fino all’ottenimento delle dichiarazioni fiscali sono eseguite da parte nostra come per avviene per la modalità classica.

 

 

 

Costi del servizio.

Al fine di contenere al massimo il peso di tali incombenze, possiamo proporVi prezzi senz'altro competitivi. Abbiamo inoltre previsto sconti particolari per i clienti che ne facciano richiesta via internet ed in ipotesi di "gruppi" di contabilità o di clienti.

Formazione in materia contabile e bilancio per imprenditori, soci, manager.

Siete in grado di “leggere” il bilancio contabile della Vs. azienda? Ne comprendete il significato? Siete in grado di soffermarvi a valutare gli elementi più importanti?

La conoscenza che l’imprenditore ha delle problematiche contabili e del bilancio è, generalmente, piuttosto modesta.

Non tutti considerano essenziale occuparsi di tali tematiche e, probabilmente, la formazione di base dell’imprenditore è più vicina all’ aspetto produttivo o commerciale, piuttosto che amministrativo.

Tuttavia, una conoscenza delle logiche e dei concetti basilari delle contabilità e del bilancio è comunque essenziale.

E’ infatti importante comprendere ed interpretare i dati forniti dal proprio sistema informativo per non continuare a dipendere esclusivamente dalla consulenza esterna.

Per venire incontro all’esigenza di imprenditori, soci e manager di PMI che vogliono acquisire tali conoscenze, ma anche per formare giovani leve nelle ipotesi di passaggio generazionale, abbiamo sviluppato alcuni utili corsi:

  • Corso base di contabilita’ generale e bilancio
  • Corso base sulle analisi di bilancio
  • Corso base sulla contabilità dei costi
  • Corso base sulla contabilità di magazzino
  • Come “tenere” i libri sociali

I corsi sono svolti generalmente in azienda e modellati, per tempi e costi, sulle specifiche esigenze del cliente.

 

Utenti on-line

Abbiamo 94 visitatori e nessun utente online

Blog

Leggi il nostro Blog...

Collaborazioni
Site map
Note legali
Privacy

Informazioni sulla Privacy dello studio

Cookies

Seguici su...

© 2016 Studio Andrea Trombini. Tutti i Diritti Riservati - All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Please publish modules in offcanvas position.